Va a Mauro Gianesini, trentino di Borgo Valsugana, il prestigioso Trofeo ENCI Ciceri 2020. Prova di lavoro di montagna su selvaggina naturale, forcello, per razze continentali che si è svolto quest’anno in tre tappe; la prima a Pergine Valsugana, Fierozzo, Frassilongo, Miola di Pinè (TN), la seconda a Varzo (NO) e la terza e conclusiva ad Imperia, nella splendida cornice paesaggistica delle montagne di Monesi, organizzata da Federcaccia Imperia, il cui presidente Luca Calvini è anche vicepresidente UNCZA, in collaborazione con Comparto Alpino Imperiese e Comparto Alpino Cuneo 7.

Mauro Gianesini, al suo quarto successo nell’importante prova cinofila, è andato a segno quest’anno con la Epagneul-Breton Nina del Monte Salubio, di tre anni, (figlia di Hariette del Monte Salubio, vincitrice delle edizioni 2016/2017/2018) che ha totalizzato 36 punti, con tre I° ECC-CAC-CACIT nelle tre prove provinciali.

Grande soddisfazione per il conduttore per il risultato eccezionale di questo promettente soggetto, peraltro classificatasi al terzo posto nell’ECHELLES DES VALEURS MONTAGNE del Club Francese dell’Epagneul Breton vinto dalla mamma Hariette del Monte Salubio.

Nella cerimonia finale della manifestazione sono stati rivolti i dovuti ringraziamenti ai giudici ed agli apparati organizzativi delle tre province. Nell’occasione è stato consegnato il “Premio UNCZA – Trofeo Ciceri”, consistente in una tavola in legno dipinto da Gemma Moroni raffigurante una bellissima testa di Breton, a Fabio Zerbin ed al suo Epagneul Breton Fidel per l’impegno profuso nelle ottime prove svolte al di là degli specifici risultati ottenuti.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy