Caccia al femminile

La presenza femminile nel mondo venatorio alpino è sicuramente minoritaria, ma in anni recenti si sta assistendo ad una sua crescita. In diverse regioni operano gruppi consistenti di cacciatrici spesso organizzate per promuovere interessi in campo culturale e gesionale.
La donna cacciatrice è una risorsa preziosa da valorizzare per presentarci con un’immagine nuova e meno scontata verso il cittadino, per riuscire a dare conto di una realtà venatoria alpina ricca di fermenti innovativi.
Per sottolineare questa importante presenza, UNCZA ha voluto dedicare nel 2009 alle cacciatrici alpine una copertina della rivista.

Una cacciatrice membro dell’Assemblea Nazionale

Per la prima volta nella storia dell’UNCZA nel 2015 è stata nominata membro dell’Assemblea Nazionale una cacciatrice. È Petra Filippi rappresentante della Provincia di Trento.
Già nota agli amici di UNCZA per aver posato, assieme all’amica Veronica, per una copertina di Caccia Alpina, è nata a Trento ed è cacciatrice dal 2006 nella Riserva di Trento Ovest. Ha frequentato vari corsi di approfondimento, da quello per operatore faunistico a quello per conduttore di cane da traccia. Da sempre si dedica alla promozione della figura della donna nel mondo venatorio.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy