Trofeistica

Trofeistica. UNCZA E CIC

Fin dai primi anni ’80 UNCZA promuove la conoscenza scientifica e il valore del trofeo degli ungulati selvatici come uno dei fattori che contribuiscono alla crescita della gestione venatoria. È ricorrente l’organizzazione, durante le assemblee annuali, di “esposizioni trofei” dell’area interessata dall’evento e spesso la convocazione di una “Commissione di valutazione trofei CIC”, i cui lavori sono aperti all’interesse dei cacciatori.
Da sempre infatti UNCZA collabora con il CIC (Consiglio Internazionale della Caccia) dove il Past-President UNCZA Bruno Vigna, presiede la “Commissione Grand Gibier ed Esposizione trofei”. UNCZA è socio fondatore di ABIF. Un numero considerevole di misuratori accreditati CIC sono soci UNCZA.

Camoscio record italiano

Durante i lavori della 49° Assemblea Nazionale UNCZA tenutasi a Vilminore di Scalve (BG) nella quale si festeggiavano i cinquant’anni di nascita dell’associazione che raccoglie i cacciatori alpini, ha operato una “Commissione di valutazione trofei CIC”. La Commissione era stata nominata appositamente, su specifica richiesta di UNCZA, dalla Commissione Grand Gibier – Esposizione e Trofei – del CIC Italia presieduta da Bruno Vigna, con nota del 16 giugno 2014 e registrata con la sigla BG/1-2014.
La Commissione ha misurato, durante i propri lavori, una serie di trofei di stambecco, cervo e camoscio. Fra questi ultimi si è avuta l’occasione straordinaria di valutare un’eccezionale trofeo di camoscio risultato record italiano e secondo miglior punteggio a livello mondiale, con un totale di 137,02 punti.
Il camoscio prelevato il 7 novembre 2013 nel Comprensorio Alpino n°7 della provincia di Sondrio all’età di 18 anni dal signor Abbondio Rossi, faceva registrare un’altezza delle corna di 23,80 cm con uguale divaricazione, la lunghezza del corno destro è di 33,70 cm e di quello sinistro di 34,60 cm, mentre la circonferenza del corno più grosso è di 8,80 cm.
A fianco la fotografia del meraviglioso trofeo e del momento della rilevazione biometrica dell’animale al centro di controllo.
La Commissione di valutazione era presieduta da Luigi Gasperi e composta da Sandro Flaim, Livio Amalberti, Mauro Bortolotti, Pierangelo Duci, Michela Giacomelli e Andrea De Bortoli.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy