UNCZA ha avviato una ricerca volta ad approfondire le conoscenze su Sant’Uberto, patrono dei cacciatori. Di Sant’Uberto sappiamo con sicurezza storica che fu vescovo di Tongres-Maastrich dal 703 al 727 e che la devozione alla sua figura risale al secolo XII, ma le notizie su di lui, se pur conosciuto e venerato soprattutto in ambito venatorio, appaiono però frammentate, spesso disomogenee e sicuramente incomplete. Manca un compendio approfondito e complessivo della storia, della leggenda e della presenza della storica figura. La ricerca promossa da UNCZA, affidata alla dott. Serena Parisi, si propone di delineare un panorama di conoscenze più completo in grado di rappresentare organicamente la vita e il culto del Santo. La ricerca ha preso avvio con una prima raccolta di notizie contattando le associazioni venatorie dell’arco alpino italiano e del nord delle Alpi, in particolar modo di lingua tedesca ed attraverso la consultazioni delle fonti bibliografiche ed archivistiche disponibili.

Si chiede cortesemente a tutti gli amici una collaborazione, ritenuta indispensabile alla corretta riuscita del lavoro, segnalando notizie in merito al culto del Santo nella propria zona (pubblicazioni, iconografia, dedicazioni, architetture, ecc.), comunicandole a serena_parisi@live.it o a unczatn@alice

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy